chiesa.jpg
Varie - 11/01/2012 09:08

Imu: mozione a maggioranza per pagamento su immobili non destinati al culto

Presentata da Pieraldo Ciucchi (Gruppo misto): “Attivare stretto confronto con Conferenza episcopale toscana”

Firenze – Passa a maggioranza, con l’astensione di Lega Nord e Udc (il Pdl non partecipava ai lavori d’aula) una mozione presentata dal consigliere Pieraldo Ciucchi (Gruppo misto), “in merito al pagamento dell’Imu sulle proprietà immobiliari non destinate al culto”.
La mozione impegna “il presidente della Giunta regionale ad attivare uno stretto confronto con la Cet (Conferenza Episcopale Toscana), basato su già corroborate sinergie, per rendere la realtà toscana l’avamposto della riforma dei rapporti Stato-Chiesa in merito al pagamento della reintrodotta ICI/IMU per gli edifici a uso commerciale”. Questo per far sì che, “in attesa di un dibattito parlamentare che possa far chiarezza sull’argomento, sia dimostrata tangibilmente la disponibilità verso tale riforma affinché gli enti locali e le istituzioni religiose toscane possano rappresentare un esempio per tutto il territorio nazionale”. Approvato in aula un emendamento presentato dallo stesso firmatario, con il quale è stata introdotta la specifica relativa agli “edifici a uso commerciale”.
 
Voto favorevole ha espresso il gruppo Fed. Sinistra-Verdi, “per la buona volontà, anche se l’avremmo scritto con accenti diversi”, ha spiegato il consigliere Mauro Romanelli.
 
Voto favorevole motivato anche dalla capogruppo Idv, Marta Gazzarri, secondo la quale “sarà l’occasione di una verifica su quali siano affettivamente i luoghi di culto e quali no”.
 
Voto di astensione hanno annunciato invece Gian Luca Lazzeri (Lega Nord Toscana) e Giuseppe Del Carlo (Udc).