festa_europa.jpg
Unione Europea 
Varie - 09/05/2009 13:38

L’Europa in piazza per la Festa dell’Unione

A Firenze il Consiglio regionale celebra la ricorrenza del 9 maggio. Una giornata dedicata all’informazione, al divertimento e ai giovani. Il saluto dell’Ufficio di presidenza e della commissione Europa

Firenze – Giochi per i bambini, musica, colori e intrattenimento per la Festa dell’Europa che il Consiglio regionale ha celebrato oggi, sabato 9 maggio, in piazza della Repubblica a Firenze.
Una giornata speciale dedicata ai giovani, nel giorno che ricorda la dichiarazione con la quale, cinquantanove anni fa, Robert Shuman propose di creare un’Europa organizzata, indispensabile a mantenere relazioni pacifiche fra gli Stati.
 
Quella dichiarazione, ha ricordato il vicepresidente del Consiglio Alessandro Starnini, che è considerata l’atto di nascita dell’Europa, l’avvio di una storia che è anche la storia della Toscana, una regione europea da sempre. Il nostro futuro, ha aggiunto il vipresidente, è legato al futuro di un’Unione forte con un Parlamento forte, condizioni essenziali nel confronto con Paesi e continenti emergenti. A quest’Europa, alla sua crescita e al suo rafforzamento, ha concluso Starnini, è legata la possibilità per noi tutti di conoscere una stagione di lavoro, benessere, giustizia sociale e pace.
 
Una prospettiva che riguarda moltissimo i cittadini di domani, i giovani appunto, come ricordato dal vipresidente Angelo Pollina. E proprio ai giovani è stata dedicata la manifestazione “L’Europa in Piazza”, giornata di celebrazioni voluta dal Consiglio regionale e organizzata con Europe Direct.
 
Nel pomeriggio è prevista, alle 16.00, la performance tra film e realtà Toy Box, diretta dal regista teatrale Andres Morte, che impegnerà 20 attori di Fabbrica Europa.
 
La conclusione della manifestazione, alle 18.30, coinciderà con la chiusura dello Spazio Europa dove, nel corso della giornata, verrà proiettato uno speciale sul cambiamento climatico (tra le priorità indicate dall’Unione per l’anno 2009) e saranno distribuite pubblicazioni, gadget e altro materiale informativo sull’U.E. Perché, come spiega il presidente della Commissione speciale Europa in Consiglio, Maurizio Dinelli, lo spirito della Festa è la scommessa che si gioca giorno dopo giorno per fare dei nostri cittadini e specialmente dei nostri ragazzi gli attori consapevoli di un futuro migliore, capaci di cogliere le opportunità legate alla dimensione comunitaria.