Varie - 07/05/2009 18:59

Sudan: sul rilascio dell'italiano in carcere per debiti

Il presidente dell’assemblea toscana saluta la scarcerazione di Piero Albino Previdi, tecnico di Marradi (Fi), arrestato a Juba (Sud Sudan), per una controversia economica che vedeva contrapposti la Cec International (Gruppo Gitto), azienda italiana per la quale Previdi lavorava come consulente esterno, e un creditore locale

Firenze – Soddisfazione a nome dell’assemblea regionale per la scarcerazione di Piero Albino Previdi, il tecnico di Marradi (Fi) rilasciato dopo due mesi di detenzione in Sudan.
Il messaggio è stato espresso dal presidente del Consiglio toscano, appresa la notizia della liberazione dell’italiano che dal 2 marzo era detenuto nel sud del Sudan a causa di una controversia economica tra l’azienda italiana per la quale lavorava come consulente e un creditore locale.