Cultura, Istruzione e Ricerca - 08/01/2009 06:16

Fallaci: Nencini a Montevarchi presenta “Morirò in piedi”

Vincitore Premio Speciale Neva Bazzichi 2007, vincitore Premio Straordinario Scrittore toscano dell’anno 2007. L’appuntamento venerdì 9 gennaio alle 18.00, a Montevarchi (Ar), a Palazzo Bartolea (via Cenanno)

Un’intera giornata trascorsa con Oriana Fallaci poco prima della sua morte.
Il presidente del Consiglio regionale, Riccardo Nencini ripercorre nelle pagine del volume Oriana Fallaci. Morirò in piedi, edito Polistampa, quel loro ultimo incontro, momento dopo momento, senza tradire nulla di quello che gli fu detto. La Fallaci parla del suo rapporto con l’alieno, come lei stessa chiamava il cancro che poi la uccise, del desiderio di morire a Firenze, in quella stanza da cui si vede l’Arno e dove durante la Seconda Guerra Mondiale era rimasta con suo padre partigiano. In una piccola sala della sua casa fiorentina, la Fallaci e Nencini affrontarono i temi più scottanti dell’attualità, discussero di tutti quegli argomenti che sempre infiammarono l’anima della Fallaci: l’Occidente, l’Islam, le moschee, il ruolo degli Usa e dell’Europa.
Nencini ci rivela una Fallaci per molti aspetti ancora inedita, privata, il ritratto di una donna corrosa dalla malattia eppure, come sempre, libera e spavalda: “Sono alla fine, Riccardo, e voglio morire a Firenze. Ed ora ci siamo. Ma morirò in piedi, come Emily Brontë”.
Domani, venerdì 9 gennaio alle 18, a Palazzo della Bartolea, a Montevarchi, Riccardo Nencini presenta il suo volume. Ricordiamo che il Consiglio regionale della Toscana conferì la medaglia d’oro alla giornalista e le dedicò una sala a Palazzo Cerretani.