Politica e Istituzioni - 13/02/2009 14:29

Controllo: via libera alle relazioni annuali

Il presidente Cellai ha illustrato quella sul patrimonio regionale e quella sulle visite effettuate nel 2008

Firenze – Via libera, da parte della commissione Controllo, alla relazione annuale sul patrimonio regionale e alla relazione sulle visite effettuate al medesimo patrimonio nel corso dell’anno 2008.
In entrambi i casi la commissione si è espressa all’unanimità. Ad illustrare le due relazioni è stato il presidente Marco Cellai (An-Pdl) che si è soffermato prima sulla relazione annuale sul patrimonio sottolineando la funzione di vigilanza della commissione sulla gestione dello stesso e poi sulle visite svolte dalla Controllo presso edifici e strutture di proprietà della Regione.
Per quanto attiene la relazione concernente le funzioni di vigilanza, anche stimolato da alcune osservazioni dei consiglieri commissari, il presidente Cellai ha detto di ritenere opportuna l’istituzione di una procedura che preveda la trasmissione alla commissione di Controllo, da parte della Giunta regionale, della documentazione afferente il programma annuale di vendite, acquisti, permute, interventi di ristrutturazione, stipula di atti in concessione amministrativa o di locazione e, al termine dell’esercizio, il consuntivo degli interventi effettivamente svolti nel corso dell’anno.
Per quel che concerne le visite ed i sopralluoghi al patrimonio regionale, la seconda visita all’ex ospedale di Luco del Mugello, ha affermato Cellai, ha mostrato una realtà sconfortante, dal momento che l’immobile acquistato dalla Regione per 2 milioni e 470 mila euro nel 2007 versa in condizioni di sempre maggiore degrado e in relazione all’utilizzo e al restauro le incertezze manifestate dai vari enti interessati, ha precisato il Presidente, fanno aumentare di mese in mese la pericolosità del complesso stesso.
Soddisfazione invece è stata espressa per lo stato in cui si trova Villa Martini di Scandicci, sede della Scuola nazionale Cani guida per ciechi, che è di proprietà della Regione Toscana dall’ormai lontano 1980. A detta del presidente, si tratta di un fiore all’occhiello in quanto la scuola, punto di riferimento nel suo campo in Italia, ha strutture moderne e addestra cani di razza labrador e golden retriver, donde la proposta di un ulteriore potenziamento della scuola.
Nel corso del dibattito, Aldo Manetti (Prc) ha richiesto l’attuazione dei contratti e degli obblighi relativi agli impegni presi per quel che riguarda l’utilizzo delle strutture.
Marco Carraresi (Udc) ha invece sottolineato come alcune mancanze, tipo quelle che si stanno verificando all’ex ospedale di Luco, possono portare anche all’intervento della Corte dei conti e quindi ha chiesto che sia la commissione Controllo ad inviare la documentazione alla stessa Corte dei conti.
Ma Alessia Petraglia (Sd) ha evidenziato la necessità di verificare ed approfondire le questioni, magari con la Giunta regionale, prima di coinvolgere la Corte dei conti.
E in accordo con questa posizione si è detto il vicepresidente della commissione, Alfonso Lippi (Pd), che tuttavia ha proposto che la commissione prenda ufficialmente l’impegno di approfondire le criticità emerse chiamando a relazionare gli assessori regionali competenti in materia.
Il presidente Cellai ha concluso il dibattito evidenziando come, se le risposte della Giunta non dovessero essere soddisfacenti, la commissione Controllo potrebbe prendere in considerazione quanto proposto da Carraresi.
Alla seduta della commissione era presente anche Giancarlo Tei (Ps) che ha detto di condividere l’impostazione data alle relazioni dal presidente della commissione.