frecce_tricolori.jpg
Politica e Istituzioni, Varie - 24/11/2010 16:53

Fedeli: implementare dialogo fra Forze armate ed Istituzioni

Il vicepresidente del Consiglio è intervenuto all’inaugurazione dell’anno scolastico della Scuola militare aeronautica di Firenze

Firenze – Portare le Forze armate dentro le Istituzioni civili e fare in modo che la gente comune, grazie proprio all’impegno delle Istituzioni, conosca meglio il mondo militare, che non è più quello di una volta e che anzi, ormai, si compenetra con la società civile.
Questo è il pensiero del vicepresidente del Consiglio regionale, Giuliano Fedeli, che questa mattina è intervenuto all’inaugurazione dell’anno scolastico 2010-11 della Scuola militare aeronautica di Firenze, durante la quale sono stati consegnati gli “spadini” agli allievi del primo anno di corso.
“Molti confondono ancora le Forze armate con l’Esercito che addestra i soldati e li manda in giro per il mondo a fare la guerra”, ha detto Fedeli a margine della cerimonia. “Invece non è così. Ormai da tempo, almeno in un Paese democratico come l’Italia, le Forze armate sono un’organizzazione che, di volta in volta, svolge operazioni di pace, garantisce la sicurezza in Paesi che stanno cercando di imboccare la strada della democrazia, affianca la Protezione civile in situazioni di emergenza ed in ogni caso è al servizio delle Istituzioni democraticamente elette dal popolo”.
 
Secondo il vicepresidente del Consiglio toscano, in un mondo complesso ed articolato come quello odierno, le Forze armate sono una struttura costituita da uomini e donne che operano nel segno delle libertà democratiche. In questo senso, secondo Fedeli, è opportuno che Istituzioni e Forze armate implementino il reciproco dialogo ed assieme si aprano alla società civile facendosi conoscere dai cittadini e in particolare dai giovani.
“Un po’ come stiamo facendo con l’Accademia navale di Livorno, anche con l’Istituto di Scienze aeronautiche, che ha sede a Firenze ed è l’ente di formazione superiore dell’Aeronautica militare, intendo farmi promotore di azioni di confronto ed apertura reciproca”, ha precisato Fedeli.
Fedeli ha posto infine l’accento sull’importanza dell’esistenza, in Toscana, di istituti di formazione come la Scuola militare aeronautica o l’Istituto di scienze aeronautiche, che svolgono il ruolo rispettivamente di scuola superiore e di istituto universitario e si trovano presso la sede fiorentina dell’Aeronautica militare.