riparbella.jpg
Politica e Istituzioni - 28/01/2016 18:29

Castellina Riparbella: verso il referendum

La commissione Affari istituzionali, presieduta da Giacomo Bugliani (Pd), licenzia all'unanimità il testo del quesito referendario sulla fusione. La decisione al termine di un'audizione con i due sindaci Federico Lucchesi e Renzo Fantini

Firenze - “Siete favorevoli all’istituzione del Comune di Castellina Riparbella per fusione dei due Comuni di Castellina Marittima e Riparbella?”. Sarà questo il quesito al quale gli elettori dei due comuni pisani dovranno rispondere nel corso del referendum consultivo sulla proposta di legge per la nascita del nuovo comune.
Lo ha deciso all’unanimità la commissione Affari istituzionali, presieduta da Giacomo Bugliani (Pd), al termine di un’audizione con i due sindaci interessati, Federico Lucchesi e Renzo Fantini. I due comuni hanno, rispettivamente, 2.040 e 1630 abitanti. Il nuovo consiglio comunale, dopo la fusione, sarebbe composto da dodici consiglieri e la giunta da non più di quattro assessori.