images.jpg
Politica e Istituzioni - 30/12/2015 14:18

Consiglio: Giani, Capodanno tra sport e religiosità

 Il presidente dell’Assemblea toscana saluterà il nuovo anno con il tradizionale tuffo in Arno con la Canottieri Firenze e con l’apertura della Seconda porta per il Giubileo nel santuario di Montenero a Livorno

Firenze – Si aprirà con il tradizionale tuffo in Arno dalla piattaforma della società Canottieri Firenze il nuovo anno del presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani.
Un tuffo dal sapore tutto particolare, perché avverrà nel centotrentesimo anno dalla costituzione dell’associazione sportiva, che risale al 1886. L’anno successivo, il 12 maggio 1887, in occasione dell’inaugurazione della facciata della cattedrale di Santa Maria del Fiore, tra le numerose manifestazioni cittadine si svolsero in Arno le gare di canottaggio. E proprio alla fine della regata di Capodanno, intorno alle 12,30, è previsto il tuffo, come segno di buon augurio verso la città e per ribadire l’importanza dello sport nell’anno dei giochi olimpici di Rio 2016.
Nel pomeriggio, intorno alle 16, nel Santuario di Montenero a Livorno, il presidente Giani, insieme al Vescovo, monsignor Simone Giusti, ed ai monaci, parteciperà all’apertura della Seconda porta per l’anno del Giubileo della Misericordia.
La cerimonia religiosa, in occasione della Giornata mondiale della pace, rimanda al passaggio che ogni cristiano è chiamato a compiere dal peccato alla grazia. (dp)