IMG-20151119-WA0000.jpg
Sanità e Sicurezza sociale - 19/11/2015 12:09

Sanità: Firenze, commissione regionale a Careggi, in ascolto degli operatori

Incontro sulla nuova legge di riorganizzazione sanitaria questa mattina, con prima tappa Careggi. Il presidente Scaramelli: “Abbiamo incontrato oltre 3mila persone e siamo qui per ascoltare, per costruire insieme la sanità toscana”

Firenze – “Abbiamo incontrato oltre 3mila persone e registrato circa 200 interventi, in un percorso di aperta condivisione in vista della riorganizzazione sanitaria nella nostra regione”. Questo il bilancio degli incontri sul territorio svolti fino ad oggi, giovedì 19 novembre, dalla commissione Sanità e politiche sociali, presieduta da Stefano Scaramelli (Pd), che questa mattina ha fatto tappa a Careggi per incontrare gli organismi di direzione dell’azienda ospedaliero universitaria e gli operatori: dirigenti, medici, infermieri e tecnici.
Come precisato dal presidente: “Siamo qui per ascoltare, non per raccontarvi una sanità calata dall’alto, ma per costruirla insieme; in commissione è già arrivata la bozza di legge della Giunta regionale, che esamineremo a partire da lunedì 23 novembre, tenendo conto dei vostri suggerimenti e indicazioni”.
“La commissione che presiedo avrà un ruolo importante nella governance della sanità – ha assicurato Scaramelli – come rappresentanti dei cittadini saremo la voce dei territori”.
A far gli onori di casa, presso l’Aula Magna dell’ospedale, il direttore generale dell’Azienda ospedaliero universitaria di Careggi, Monica Calamai, che ha presentato l’azienda, spaziando dall’assetto organizzativo ai dati di attività, dagli indicatori di performance alla ricerca e innovazione. Sulla scia delle ultime notizie di cronaca, con la sanità toscana valorizzata per il lavoro fatto, Calamai ha ripercorso i diversi indicatori e ha parlato di “Azienda che punta all'eccellenza, articolata in dipartimenti e unita”. “Una sanità toscana importante, grazie al lavoro di tutti gli operatori”, ha sottolineato. Ancora due dati: a Careggi si registrano 21 mila accessi al giorno ed a novembre 2015 i posti letto sono arrivati a 1287.
Il microfono è quindi passato alla platea degli operatori, che hanno posto l’accento sulla ricerca, sulla informatizzazione del sistema, sulla innovazione, sulla formazione, per essere sempre più attrattivi e competitivi non solo a livello nazionale, ma anche europeo.
Insieme a Scaramelli hanno partecipato all’incontro Paolo Bambagioni (Pd), Nicola Ciolini (Pd), Ilaria Giovannetti (Pd), Paolo Sarti (Sì), Enrico Sostegni (Pd), Serena Spinelli (Pd), Manuel Vescovi (Lega nord), membri della commissione Sanità.
La mattinata si è conclusa con la visita ad alcune strutture: blocco operatorio Chirurgia robotica, Maternità e CTO (reparti di oculistica e di chirurgia oncologica e ricostruttiva).