oscar libertas.png
Politica e Istituzioni, Turismo e Sport - 18/11/2015 14:23

Sport Sport: Oscar Libertas 2015, il 21 novembre a Livorno

Presentato in sala Barile di palazzo Panciatichi il riconoscimento istituito nel 2014 per promuovere lo sport. Eugenio Giani: “Lo sport è strumento per identificarsi nella comunità e per difendere le nostre radici”

 
Firenze – “Lo sport è strumento fondamentale per riconoscersi nella comunità, i valori educativi che passano dallo sport appassionano sia le persone più anziane che i bambini, pronti a misurarsi con varie discipline, per crescere e affrontare la vita”. Così il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, presentando in sala Barile di palazzo Panciatichi l’Oscar Libertas 2015, quest’anno in programma a Livorno, presso Villa Henderson, Museo di Storia Naturale, il 21 novembre.
“Nel settantesimo anniversario della nascita della Libertas, che storicamente ha un radicamento capillare e di grande prestigio, è con immenso piacere che presento questo importante Oscar – ha continuato il presidente – testimoniare i valori dello sport, inteso come stare insieme, accanto ai valori cristiani della Libertas, è quanto mai necessario oggi, alla luce della catastrofe che stiamo vivendo: a tutti noi il compito di essere orgogliosi e di difendere le radici della nostra civiltà”.
In conferenza stampa, oltre al presidente Eugenio Giani, è intervenuto Andrea Pieri, presidente del Centro regionale Libertas della Toscana. “La consegna di questa statuetta per la promozione sportiva – ha spiegato – è soprattutto indirizzata a chi lavora dietro le quinte e permette agli atleti di raggiungere traguardi di successo”.
Lo scorso anno l’Oscar Libertas si è tenuto per la prima volta a Firenze, nel Salone De' Dugento. Quest’anno toccherà a Livorno, per proseguire nelle altre province toscane.
Il Centro Nazionale Sportivo Libertas, fondato da Alcide De Gasperi nel 1945, è articolato sul territorio in Centri regionali e Centri provinciali.