alluvione.jpg
Ambiente e Territorio - 03/11/2015 16:54

Consiglio: Giani, istituire comitato regionale per 50° alluvione ‘66

Il presidente del Consiglio regionale ha aperto i lavori dell’aula con una comunicazione sull’alluvione che 49 anni fa colpì la nostra regione e sulle iniziative per il 2016

Firenze – Apertura dei lavori dell’aula con una comunicazione del presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, in ricordo del 4 novembre 1966, “giorno della devastante alluvione che colpì l’intera Toscana con l’esondazione dell’Arno, dell’Ombrone e dei principali corsi d’acqua, creando la più grande calamità del XX secolo nella nostra regione”.
“Quella del 1966 è spesso ricordata come l’alluvione di Firenze – ha continuato Giani – ma fu una tragedia per tutta la Toscana, basti pensare ai danni dell’Ombrone a Grosseto, all’Arno a Pontedera e Pisa, non solo in zone di pianura, ma anche montane”. “Per celebrare il cinquantesimo anniversario dell’alluvione Firenze ha già costituito un comitato ed io vorrei dar vita ad un comitato di coordinamento regionale – ha annunciato il presidente – non solo per fare memoria di un evento, ma anche per fare il punto sulla situazione presente e futura, in termini di interventi e prevenzione”. “Chiedo a tutti i consiglieri segnalazioni in questo senso, per valorizzare ciò che significò l’alluvione del 1966 per la Toscana, quindi per accompagnare il ricordo a misure di prevenzione – ha concluso Giani – la memoria non deve andare persa, anzi, può indirizzare verso una fruttuosa riflessione sui fiumi e sui cambiamenti climatici”.