santatrinita.jpg
Sanità e Sicurezza sociale - 02/09/2015 13:57

Ponti Firenze: Giani, enti chiamati a tutela intervengano per sicurezza

Il presidente del Consiglio regionale: “Regione, Comune e Città metropolitana devono mettere in sicurezza le balaustre più pericolose. Episodio del turista australiano caduto da Ponte Santa Trinita lo conferma: situazione non più sostenibile” 

 Firenze – Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana, interviene sulla sicurezza dei ponti di Firenze, dopo l’ennesimo salvataggio di un giovane caduto nella notte di ieri dal ponte Santa Trinita. “Questa estate, in occasione di una iniziativa della Canottieri Firenze, ho assistito in diretta alla caduta in Arno di un turista francese, volato dal pilone del ponte Santa Trinita e salvato grazie al pronto intervento di un giovane marocchino, che di fronte alla scena si è tuffato immediatamente in acqua. In quel caso il 25enne aveva scavalcato la spalletta per raggiungere gli speroni del ponte, dove è vietato stare in quanto non ci sono protezioni. La storia si ripete e nuovamente si sfiora la tragedia, di nuovo un turista giovane, questa volta australiano, che per fare la bravata, o magari un autoscatto con lo sfondo di Ponte Vecchio, vola giù dal ponte e questa volta viene salvato dai vigili del fuoco”. Giani auspica un intervento condiviso per la messa in sicurezza. “La cosa non è più sostenibile. Regione, Comune e città metropolitana, gli enti che sono chiamati alla tutela del fiume e dei suoi argini, devono intervenire per mettere in sicurezza le balaustre dei ponti più a rischio della città, prima che qualcuno muoia davvero”.