martini alfredo.jpeg
Turismo e Sport - 26/08/2014 15:46

Ciclismo, addio a Martini: Fedeli, grande nello sport e nella vita

Il vice presidente del Consiglio interviene all’indomani della scomparsa dello storico Ct: “Un figlio della nostra terra, un esempio per i nostri giovani”

Firenze – Il vicepresidente del Consiglio regionale, Giuliano Fedeli, interviene all’indomani della morte di Alfredo Martini, storico Ct della nazionale di ciclismo scomparso a Sesto. Fedeli esprime le condoglianze a nome di tutta l’assemblea toscana alla famiglia e al mondo del ciclismo. “Se n’è andato senza rumore, come spesso capita ai grandi, e ora ci piace pensarlo che corre come il vento, come si addice a un grande corridore e maestro di vita”, dice il vice presidente che saluta un “figlio della piana fiorentina e della Toscana che non ha mai risparmiato il fiato, e che fino in fondo ha trasmesso valori e coraggio ai giovani che praticano lo sport e non solo”.
Nelle parole del vice presidente l’importanza “dell’educazione alla correttezza e all’impegno, alla voglia di farcela sfidando se stessi sempre verso nuovi traguardi: valori che Martini e la sua generazione di grandi toscani, non solo nel ciclismo, hanno saputo rappresentare e trasmettere anche ai nostri ragazzi”.