porrettana.jpg
Trasporti e Infrastrutture - 11/03/2014 19:17

Porrettana: Ceccarelli, ad aprile nuovo vertice per il ripristino della linea

L’assessore ai Trasporti ha risposto a un’interrogazione dei consiglieri del Pd Morelli e Venturi sull’interruzione della tratta ferroviaria che collega Pistoia a Bologna

Firenze – “Nella seconda metà di aprile, così come anche confermato nell’incontro di Roma tra l’assessorato e Rfi, la Provincia di Pistoia riconvocherà il tavolo tecnico per un confronto tra tutti i soggetti coinvolti sul progetto preliminare, predisposto da Rfi, per la riattivazione della linea ferroviaria Porrettana”. Lo ha dichiarato l’assessore ai Trasporti, Vincenzo Ceccarelli, rispondendo a un’interrogazione dei consiglieri regionali del Pd Aldo Morelli e Gianfranco Venturi, che chiedevano di conoscere i tempi di ripristino della tratta ferroviaria che collega Pistoia e Bologna interrotta, a causa dei danni del maltempo, dal 5 gennaio di quest’anno.
 
L’assessore ha spiegato che “risultano da ricostruire 80 metri di rilevato ferroviario” e che “si tratta di interventi rilevanti, resi ancora più complessi dall’inaccessibilità della zona. Ceccarelli ha poi ricordato che la Provincia di Pistoia, su mandato della Regione, ha concluso la prima fase di coordinamento del tavolo tecnico, composto anche da Regione, Rfi e Comune di Pistoia, “per definire modalità e tempistiche di ripristino della linea”. Il tavolo, inoltre, ha “concordato di svolgere indagini geognostiche entro il prossimo 20 marzo, le cui risultanze costituiranno la base per definire il progetto preliminare” che dovrebbe essere presentanto nella seconda metà di aprile.
 

Ceccarelli, rispondendo a un secondo quesito, che chiedeva se la Regione Toscana intendesse prendere contatti con la Regione Emilia Romagna, ha precisato che quest’ultima “è stata subito coinvolta nelle attività di verifica e di programmazione dei servizi sostitutivi del treno”, per ridurre al minimo il disagio degli utenti.
 

Il consigliere Morelli si è detto “parzialmente soddisfatto della risposta”, perché “non si indica una data certa per la riapertura della linea Porrettana”, rendendo così impossibile “una risposta chiara ai cittadini della montagna pistoiese, che temono che la mancata indicazioni di tempi certi possa nascondere la volontà di tornare a parlare di dismissione della linea”. Per evitare questo pericolo, ha aggiunto Morelli, “chiediamo all’assessore il massimo impegno per definire una tempistica precisa della riapertura della tratta”.