arte_sport1.jpg
Politica e Istituzioni, Turismo e Sport - 26/11/2012 18:10

Arte e sport: collettiva di pittura per esaltare radici comuni

La mostra, inaugurata nel pomeriggio dal consigliere Giani, sarà visitabile a Palazzo Panciatichi fino a mercoledì 5 dicembre

Firenze – “Attività motorie e cultura sono intrecciate da un legame profondo. Unire arte e sport, favorire la cultura dello sport attraverso l’esposizione di opere di diciotto validissimi pittori ed artisti, è l’obiettivo di questa mostra, che vuole essere non solo un tributo allo sport nell’anno delle Olimpiadi ma anche il modo per valorizzare la ricchezza e il patrimonio artistico e culturale di Firenze e della Toscana”.
Con queste parole Eugenio Giani, consigliere regionale, ha portato i saluti dell’Assemblea toscana all’inaugurazione della mostra collettiva “Arte e sport nell’anno delle Olimpiadi”, che è stata aperta nel pomeriggio a Palazzo Panciatichi, sede del Consiglio toscano, e che rimarrà visitabile fino a mercoledì 5 dicembre, tutti i giorni, dalle 14 alle 18, dal lunedì al venerdì.
All’inaugurazione della mostra, che rientra nelle iniziative della Festa della Toscana, sono intervenuti anche il presidente del Panathllon di Firenze Alberto Tozzi, il direttore artistico dell’Accademiarte e critico d’arte Giampiero Iacopini e il presidente del Pgf Libertas e rappresentante l’Unione nazionale delle associazioni sportive centenarie Paolo Crescioli.
Scopo della collettiva, è stato detto, è celebrare la “cultura dello sport”, e quindi l’arte ispirata dallo sport, prima che si chiuda l’anno delle Olimpiadi di Londra. Ed è stato sottolineato, da più parti, che fin dal passato più remoto l’uomo-artista ha cercato di immortalare un’impresa o un eroe di una qualche disciplina in un dipinto o in una scultura. La storia è piena di esempi del genere. Non deve quindi stupire, anzi deve servire da esempio, se il Consiglio regionale, partendo da tale assunto, ha organizzato questa collettiva assieme all’Unione nazionale delle associazioni sportive centenarie d’Italia, all’Accademia musicale di Firenze e al Panathlon Club.
In esposizione ci sono opere di artisti come Luca Alinari, Marcello Bertini, Anna Cecchetti, Roberto Ciabani, Giuseppe Ciccia, Fabio De Poli, Antonio Di Tommaso, Mauro Falzoni, Giuliano Ghelli, Roberto Greco, Salvatore Magazzini, Antonio Manzi, Mario Minarini, Impero Nigiani, Giampaolo Talani, Carlo Testi, Antonio Violano e Carlo Vitali, molti dei quali hanno già esposto, con successo di critica e di pubblico, nelle sale del Consiglio toscano.