Cultura, Istruzione e Ricerca - 12/01/2009 09:40

Studenti a lezione per un giorno in Consiglio regionale

Il presidente del parlamento toscano ha illustrato agli alunni della I B della scuola media Artigianelli il funzionamento dell’aula

Firenze - Seduti nell’aula del Consiglio regionale dove di norma stanno i consiglieri, per ascoltare una lezione fatta da Riccardo Nencini.
Questa mattina, lunedì 12 gennaio, gli alunni della 1^ B della scuola media Pio X Artigianelli non si sono limitati a visitare Palazzo Panciatichi, ma hanno ascoltato e fatto domande ad un insegnante d’eccezione, il presidente del Consiglio regionale.
Nencini, in piedi in mezzo all’emiciclo e circondato dagli undicenni ha spiegato e fatto esempi su come si fanno le leggi, a cominciare dalla differenza “tra le istituzioni che le fanno, Regione e Parlamento” rispetto al Comune e alla Provincia. Una lezione a trecentosessanta gradi che ha preso le mosse dalla disposizione dei posti nell’aula consiliare, dal numero dei consiglieri e dai loro compiti fin da quando sono eletti, per poi addentrarsi nel meccanismo che dalla proposta di legge passa all’esame in commissione fino al dibattito e al voto d’aula e ha finito per toccare temi come lo Statuto e le libertà fondamentali.
I ragazzi hanno poi simulato una vera e propria seduta di aula, prendendo il posto di presidente di Consiglio e di Giunta, di vicepresidenti, scrutatori, relatori e discutendo e votando una loro proposta di legge.