europa.jpg
Unione Europea 
Varie - 13/05/2009 17:09

Europa, concorso scuole: il 28 maggio il premio ai vincitori

Duemilacinquecento euro per il primo classificato nel concorso sulla “Cultura del lavoro fra tradizioni e innovazioni”. Decisa dalla Commissione la giuria del bando riservato agli istituti scolastici toscani ed europei di ogni ordine e grado

Firenze – E’ fissata per il 28 maggio, nell’Auditorium del Consiglio regionale (Firenze - via Cavour, 4), la cerimonia di premiazione per il Concorso europeo su cultura del lavoro fra tradizioni e innovazioni, indetto dalla commissione speciale Europa del Consiglio regionale e riservato alle scuole di ogni ordine e grado.
Per quella data in Palazzo Panciatichi sarà attribuito all’istituto scolastico vincitore il premio di duemilacinquecento euro per la realizzazione di un elaborato di espressione letteraria, artistica, fotografica, audiovisiva o multimediale frutto di un’esperienza personale. Lavori messi a punto dagli studenti che rappresentino “l’idea della cultura del lavoro”, come recitato dal bando del concorso lanciato, non a caso, durante la Festa della Toscana 2008 dedicata a Costruire lavoro.
 
Tra i ragazzi, che così hanno espresso la propria sensibilità verso la cultura e le nuove metodologie del lavoro, quest’anno ci sono anche gli studenti di scuole straniere, come annunciato dal presidente Maurizio Dinelli, che per la prima volta hanno scelto di concorrere al bando della Commissione speciale.
 
Nella seduta di questa mattina, mercoledì 13 maggio, l’organismo speciale per i rapporti con la Ue ha scelto anche i membri della giuria che la prossima settimana stilerà la graduatoria dei lavori pervenuti: oltre a Dinelli, ne fanno parte i vicepresidenti Anna Annunziata e Pier Paolo Tognocchi, Mario Lupi e Angelo Pollina.
 
La Commissione ha proseguito i lavori con l’audizione dell’assessore regionale alle Attività produttive sui finanziamenti comunitari e le modalità di riparto tra le varie nazioni.